Chiedere di cambiare l'alloggio assegnato

Chiedere di cambiare l'alloggio assegnato

Gli assegnatari di alloggi destinati a servizio abitativo pubblico possono chiedere di cambiare l'alloggio assegnato come stabilito dalla Legge regionale 16/12/2005, n. 36, art. 20.

La mobilità può essere chiesta dall’assegnatario:

  • per variazioni in aumento o in diminuzione del nucleo familiare
  • per esigenze di avvicinamento al posto di lavoro
  • per gravi e comprovate esigenze familiari, di salute o personali, compreso l’avvicinamento per attivare meccanismi di aiuto parentale o di altro genere.

La mobilità può essere disposta d’ufficio:

  • per eliminare gravi condizioni di sottoutilizzazione degli alloggi
  • per esigenze di ristrutturazione dell’alloggio occupato o dell’edificio
  • per vendita a terzi dell’alloggio
  • per altri gravi motivi specificamente individuati dal regolamento medesimo.

Per chiedere il cambio alloggio assegnato occorre presentare domanda utilizzando la modulistica unificata di ERAP Marche.

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 21/10/2021 15:59.08