Chiedere la rettifica o l'annullamento dell'atto di accertamento

Chiedere la rettifica o l'annullamento dell'atto di accertamento

Il contribuente che riceve un avviso di accertamento può fare domanda di rettifica o annullamento in autotutela se l'avviso è stato emesso sulla base di errori o dati errati. 

La domanda deve essere presentata entro 60 giorni dal ricevimento dell'atto e deve essere corredata della documentazione necessaria a sostenere le proprie ragioni.

Ai sensi del Decreto legislativo del 30/12/1992, n. 546, l’istanza di rettifica o annullamento in autotutela non sospende alcun termine, pertanto continueranno a decorrere i termini per proporre ricorso innanzi alla commissione tributaria competente.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Tasse
Ultimo aggiornamento: 04/11/2021 12:45.18